top of page
  • Immagine del redattoreDamiano Furlan

Da madre a matrigna - Il destino ultimo della Terra

Aggiornamento: 24 gen

L'essere umano sembra talmente ossessionato dalle modalità e dalle tempistiche circa la fine della Terra che nel corso degli anni ha dato credito a qualsiasi ipotesi sul suo presunto epilogo (basti pensare ai Maya del 2012, oppure alle profezie di qualsiasi veggente di strada).

Ma, teorie pseudoscientifiche a parte, esistono ad oggi delle ipotesi scientifiche circa le dinamiche e le tempistiche secondo cui il nostro pianeta blu potrebbe cessare di esistere?


Ovviamente si...


Cosa dice la scienza a riguardo?

Prima di partire, bisogna tenere a mente una cosa fondamentale: riuscire a prevedere con esattezza ciò che accadrà da qui a centinaia di milioni, se non miliardi di anni, è qualcosa di pressoché impossibile, sono infinite le variabili che potrebbero sconvolgere il corso degli eventi, pertanto le previsioni sono un qualcosa che resta sul piano teorico, sebbene con delle fondamenta scientifiche.

L'aumento dell'intensità del Sole renderà la Terra inabitabile

Il Sole: la nostra futura rovina

Citare Giacomo Leopardi in questo discorso è un qualcosa di perfettamente consono: se in passato la nostra stella si è comportata come una madre, capace dunque di donare alla Terra tutta una serie di caratteristiche utili a rendere il nostro pianeta unico nell'universo, in un lontano futuro assumerà invece le sembianze di una matrigna, dal momento che sarà proprio la nostra stella a togliere ciò che caratterizza davvero il nostro pianeta, diventando quindi la rovina ultima del mondo in cui viviamo.


Perché il Sole distruggerà la Terra?

Il Sole, generatosi circa 5 miliardi di anni fa, si trova più o meno a metà del suo ciclo vitale, pertanto gli restano da vivere altrettanti anni.

Il Sole ricoprirà un ruolo centrale nella definitiva distruzione della Terra

Con il passare delle centinaia di milioni di anni la nostra stella, bruciando idrogeno, aumenterà sempre di più le sue dimensioni, passando dall'attuale stato di nana gialla a quello di gigante rossa. Questo processo di ingrandimento, ovviamente, andrà ad interferire con le caratteristiche non solo della Terra, ma anche di tutti gli altri pianeti del Sistema Solare.

Le temperature medie di tutti i pianeti del Sistema Solare (ovviamente in proporzione alla loro distanza dalla stella), aumenteranno, facendogli assumere degli aspetti completamente diversi da quelli odierni. Alcuni pianeti, specie i più vicini al Sole, quindi in particolar modo Mercurio e Venere, ma potenzialmente anche la Terra, saranno inglobati dal Sole.


Che fine farà la vita?

Ancora molto tempo prima che il Sole possa inglobare la Terra, la vita su di essa sarà già scomparsa, tanto gli organismi pluricellulari che quelli unicellulari.

La scomparsa dell'acqua liquida, o perlomeno il suo aumento di temperatura media, renderà difficile il prosperare di qualsivoglia specie.

Le ultime testimonianze della vita saranno alcuni batteri termofili, i quali verranno ugualmente spazzati via dalla sempre crescente temperatura.

L'acqua presente sulla Terra evaporerà completamente

La grande evaporazione

Uno dei più grandi sconvolgimenti che dovrà affrontare la Terra sarà proprio l'evaporazione delle acque, evento che potrebbe iniziare fra circa 1 miliardo di anni, il quale porterà a tutta una serie di effetti negativi, come ad esempio: la morte delle eventuali specie marine rimaste; la scomparsa definitiva dell'acqua liquida (elemento distintivo del nostro pianeta); l'inizio di una reazione a catena nel surriscaldamento globale.


Quale sarà l'aspetto del nostro pianeta?

Volendo fare un parallelismo con un pianeta a noi vicino, potremmo dire che la Terra assumerà un aspetto analogo a quello dell'odierna Venere: una landa desolata, sterile e senza vita, dalle temperature estreme, la cui atmosfera sarà ricca di gas serra e sostanze tossiche che soffocherebbero chiunque all'istante.


La terra tornerà ad essere come era in origine: una palla incandescente che ruota attorno ad una stella, pronta a sferrare il suo ultimo colpo.


Fonti:

40 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page